I miei Preferiti

La mia guida di Tokyo

Hai trovato qualcosa di interessante? Fai clic sul cuore nell'articolo per aggiungere una pagina di questo sito ai Preferiti.

Inizio del testo principale.

Updated: April 2, 2018

Debuttare in un 'sento' con un bagno rilassante

La cultura del bagno giapponese vanta una storia secolare. Con migliaia di vasche pubbliche ('sento'), ancora oggi immergersi in acqua è un'esperienza che vale la pena fare: per godersi appieno un bagno bastano pochi yen, un asciugamano e, per sentirsi a proprio agio, alcune regole da seguire.

Suggerimenti

  • Le sale da bagno sono separate: per entrare in quella giusta, il carattere男 significa "uomo" e il carattere 女 "donna".
  • Le sale da bagno sono un luogo tranquillo: non tuffarsi in acqua né parlare troppo forte.
  • Prima di immergersi, meglio andare in bagno; di solito ce n'è uno anche negli spogliatoi.
  • Spesso l'occorrente per il bagno non è fornito: portare con sé asciugamani, sapone ecc, o acquistarli direttamente nel 'sento'.
  • Bere acqua per evitare rischi di disidratazione.

'Sento' tra storia e cultura

I 'sento' sono sale con vasche pubbliche e sono diffusi in tutto il Giappone. Le origini di questa tradizione risalgono al periodo Heian (794-1185) e il primo 'sento' a Edo, l'attuale Tokyo, fu costruito nel 1591. La popolarità dei 'sento' crebbe sensibilmente nel secondo dopoguerra, quando molte abitazioni erano sprovviste di vasche da bagno; nel 1968 si contavano più di diciottomila 'sento' in tutto il Giappone. Al contrario delle 'onsen', i 'sento' non hanno acque termali, ma oltre a essere una comoda soluzione per chi non ha una vasca abbastanza grande in casa, sono anche un luogo di ritrovo per il vicinato.

Oggi i 'sento' sono un po' meno in voga rispetto al passato, ma in compenso hanno elementi che valorizzano l'esperienza, dalle pareti decorate con immagini del monte Fuji o paesaggi classici a vasche con impulsi elettrici, acque termali nere e bagni alle erbe.

Prima di fare il bagno

Per fare il bagno in un 'sento' serve sostanzialmente solo un asciugamano piccolo, ma a volte può essere necessario portare con sé anche shampoo e sapone sistemati in un contenitore o un sacchetto per trasportarli comodamente. Per chi desidera cambiarsi dopo il bagno, serve anche un cambio pulito.

In un 'sento'

All'ingresso, togliere le scarpe e metterle nell'apposito armadietto, dopodiché acquistare il biglietto dal personale addetto o dalle biglietterie automatiche. Per acquistare asciugamani o sapone, rivolgersi al personale e poi dirigersi nella sala con le vasche contraddistinte da tende, di solito blu, con il carattere 男 per gli uomini e rosse e con il carattere女 per le donne.

Immergersi in acqua

Una volta arrivati nello spogliatoio, è il momento di spogliarsi: gli abiti vanno riposti su uno scaffale, dopodiché si può entrare nella sala con le vasche portando con sé un asciugamano ed eventualmente shampoo e sapone.

Nella sala, prendere uno sgabello e un catino e accomodarsi per lavarsi, facendo attenzione a sciacquarsi bene prima di entrare in una vasca.

 

Nelle vasche, tenere sempre l'asciugamano fuori dall'acqua appoggiandolo sul bordo o tenendolo sulla testa e poi immergersi e godersi il bagno in tutta tranquillità.

Dopo il bagno, sciacquarsi e asciugarsi in modo da non bagnare lo spogliatoio, dove si finirà di asciugarsi meglio.

Gustando una bibita fredda nella zona relax dove ci si gode il tepore del dopo-bagno, l'esperienza nel 'sento' è completa.

Link di Riferimento

HOME > Storia & consigli > La cultura del bagno giapponese: guida ai 'sento'