I miei Preferiti

La mia guida di Tokyo

Hai trovato qualcosa di interessante? Fai clic sul cuore nell'articolo per aggiungere una pagina di questo sito ai Preferiti.

Inizio del testo principale.

Updated: August 6, 2019

Una vacanza in un cratere

Aogashima è un'isola vulcanica a 358 chilometri a sud di Tokyo, nell'oceano Pacifico e, tra le isole dell'arcipelago di Izu, è la più lontana e la più interessante dal punto di vista geologico. Tutto il suo territorio è costituito da un cratere vulcanico con all'interno un vulcano più piccolo. Poco visitata dai turisti, Aogashima è la meta ideale per chi ama la natura, le esplorazioni e le attività all'aperto. Per vedere l'isola bastano due giorni, ma per visitarla con calma ci vuole più tempo.

Suggerimenti

  • La conformazione dell'isola vista dall'elicottero
  • Campeggio gratuito e "sauna vulcanica"
  • Escursioni sul cratere interno Maruyama

Come andarci

Ad Aogashima si arriva solo passando per Hachijojima, 70 km a nord. Ad Hachijojima si arriva in aereo o in nave da Tokyo.

Da Hachijojima in traghetto: 3 ore (condizioni meteorologiche permettendo).
Da Hachijojima in elicottero: 20 minuti (prenotazione obbligatoria).

Caratteristiche geologiche sorprendenti

L'isola ha una conformazione geologica decisamente peculiare, con alte rocce che si elevano dall'oceano lungo tutto il perimetro per poi sprofondare creando come una grande ciotola. La vista migliore si ha dall'elicottero, ma ci sono anche ottimi belvedere (il parco Oyamatenbo è il migliore di tutti) che danno sul cratere, raggiungibili con escursioni lungo i sentieri segnati. Di notte, poi, il cielo stellato è uno spettacolo indescrivibile.

Un altro aspetto di Tokyo

L'isola fa parte di Tokyo ma, paragonata alle luci e al caos della metropoli, è un mondo completamente diverso, dove la vita scorre lenta. Oltre a un negozio e all'ufficio postale ci sono due locali dove, oltre a gustare piatti del posto e 'aochu', l'alcolico ottenuto dalle patate dolci e simile alla vodka, si incontrano gli isolani e si canta al karaoke.

L'energia della natura

L'attuale forma dell'isola è dovuta alla grande eruzione del 1785, dopo la quale Aogashima restò disabitata per cinquant'anni. Oggi i residenti sono centosettanta. Per il pernottamento ci sono alcuni piccoli bed & breakfast oppure il campeggio gratuito fornito del minimo indispensabile, ma con una sauna geotermica dove si può anche fare la doccia e rilassarsi. All'esterno, poi, ci sono alcune sorgenti geotermiche utilizzabili per cuocere uova e patate dolci acquistabili in negozio.

Link utili

Attrazioni nelle Vicinanze

 

HOME > Guida Aree Tokyo > Isole Izu & Ogasawara > Isola di Aogashima