I miei Preferiti

La mia guida di Tokyo

Hai trovato qualcosa di interessante? Fai clic sul cuore nell'articolo per aggiungere una pagina di questo sito ai Preferiti.

Inizio del testo principale.

Updated: February 25, 2021

Al fine di prevenire la diffusione del coronavirus (COVID-19), molte strutture nell’area di Tokyo potrebbero variare i propri giorni e orari di attività. Inoltre molti eventi potrebbero essere annullati o posposti. Si prega di consultare i siti web ufficiali delle strutture o dell’eventi per gli ultimi aggiornamenti e informazioni.

Tra le stelle della cucina nella capitale

Chi è arrivato a questa pagina conosce quasi sicuramente la Guida Michelin e il suo sistema di classificazione “a stelle”: ottenerne tre è, forse, uno dei più prestigiosi riconoscimenti che un ristorante possa ricevere. La prima guida fu pubblicata dalla fabbrica di pneumatici Michelin nel 1900 e fu pensata come guida multi-uso per i rari automobilisti dell’epoca, quando il settore automobilistico era ancora agli albori; oggi, la guida Michelin è nota principalmente per i suoi elenchi e classifiche di ristoranti.
Nel “sistema Michelin”, i ristoranti a una stella sono “molto buoni”, quelli a due stelle “eccellenti” e quelli a tre, il giudizio più alto, sono “eccezionali”. Le stelle vengono aggiornate ogni anno e, da parte dei ristoranti, ottenerne una è un risultato importantissimo, mentre averne tre significa svettare nel settore a livello mondiale. Per esempio, recentemente ogni anno a New York ogni anno ottengono o mantengono una stella tra i 50 e 60 ristoranti, mentre solo 5 o 6 ne ricevono tre.
La Guida Michelin di Tokyo fu pubblicata per la prima volta nel 2007 e, come forse c’era da aspettarsi, la città ottenne subito ottime valutazioni dai misteriosi e irriconoscibili “giudici”. Nel 2020, Tokyo è arrivata ad avere più ristoranti stellati (226 di cui 11 a tre stelle) di qualsiasi altra città al mondo.
Qui presentiamo alcuni dei ristoranti di Tokyo che hanno ottenuto una o più stelle Michelin nel 2020, dove gustare le migliori specialità, dalla ‘tempura’ agli spiedini ‘yakitori’.

Suggerimenti

  • Tokyo è la città con più ristoranti stellati Michelin al mondo.
  • Tra le specialità stellate di Tokyo, vari piatti della cucina giapponese (‘kaiseki’, ‘sushi’, ‘tempura’, ‘yakitori’ e persino ‘ramen’), francese, italiana, cinese ecc.
  • Per mangiare in alcuni ristoranti stellati è necessario prenotare con mesi di anticipo, mentre in altri si può andare direttamente, basta essere pronti a fare la fila.

Omino: il paradiso degli ‘yakitori’ (una stella)

Gli ‘yakitori’, tipici spiedini di pollo alla griglia, sono sia un popolare cibo da strada che un classico stuzzichino da trattoria, ma da Yakitori Omino diventano un’ottima specialità.
Lo chef e proprietario Masayoshi Omino ha lavorato per sei anni da Torishiki, altro ristorante stellato gestito dal leggendario “maestro yakitori” Yoshiteru Ikegawa. Da Omino tutto è finalizzato alla preparazione di ‘yakitori’ bellissimi da vedere e buonissimi da mangiare: si utilizza “pollo di Date”, un’eccellenza del Tohoku meridionale, nella parte nordorientale del Giappone. Omino acquista i polli ancora interi e li prepara al momento, a garanzia della massima freschezza, a cominciare da rare specialità come il ventriglio e l’‘hizamawari’ (carne attorno alle ginocchia). Particolarmente consigliati sono anche gli spiedini di fegato e ‘chochin’, uova estratte dalla gallina prima che si formi il guscio (disponibili in quantità limitata).

Omino
1-38-4 Oshiage, Sumida-ku, Tokyo
Prenotazioni online o telefoniche.

Kondo: il re della tempura (due stelle)

Kondo è un ristorante specializzato in ‘tempura’ che mantiene orgogliosamente da anni una posizione di primissimo piano sulla scena gastronomica di Tokyo. Il suo grande successo è dovuto principalmente al proprietario, Fumio Kondo, che ha inaugurato la propria attività nei primi anni ’90 dopo decenni di esperienza nel ristorante di un hotel rinomato. Continuando a vincere contro innumerevoli celebrità, sia giapponesi che straniere, con il suo approccio metodico e allo stesso tempo creativo, Kondo propone un menù incentrato classicamente su pesce e frutti di mare della baia di Tokyo e verdure di stagione, il tutto preparato in modo innovativo e ricco di sorprese. Uno dei suoi piatti caratteristici è la ‘tempura’ di carote affettate, fritte per pochi istanti prima di essere servite.

Kondo
Sakaguchi Building, 9° piano, 5-5-13 Ginza, Chuo-ku, Tokyo
Prenotazioni online direttamente dal sito.

Ryugin: un viaggio nella cucina giapponese (tre stelle)

Detto semplicemente, Ryugin propone una delle più raffinate e apprezzate esperienze culinarie al mondo. Aggiudicandosi le tre ambitissime stelle Michelin per dieci anni di fila, nel 2010 Ryugin è entrato a far parte dei 50 migliori ristoranti del mondo, il primo di cucina giapponese.
La filosofia dello chef stellato Seiji Yamamoto nasce da un concetto molto giapponese: un buon piatto deve esprimere la bontà della stagione. Da Ryugin gli ingredienti, che vengano dal mare o dai campi, sono delle eccellenze di stagione non sottoposte a trattamenti chimici o aromi artificiali e arrivano freschi ogni giorno da tutto il Giappone per diventare piatti che serviti come vere e proprie opere d’arte. Da Ryugin, la cucina e gli ingredienti giapponesi esprimono al meglio il loro fascino.
Per gustare il non plus ultra della cucina giapponese (‘nihon ryori’), Ryugin è il posto giusto.

Ryugin
Midtown Hibiya, 7° piano, 1-1-2 Yurakucho, Chiyoda-ku, Tokyo
Prenotazioni telefoniche dalle 12:00 alle 17:00.

Ristoranti

Vedi Tutto