I miei Preferiti

La mia guida di Tokyo

Hai trovato qualcosa di interessante? Fai clic sul cuore nell'articolo per aggiungere una pagina di questo sito ai Preferiti.

Inizio del testo principale.

Updated: April 2, 2018

Nelle stradine secondarie, brindisi come solo a Tokyo.

In Giappone, i vicoli si chiamano 'yokocho', ma questa parola è arrivata a indicare non solo le vie più strette, ma anche tutto il loro corredo di pub 'izakaya', bar e piccoli ristoranti che le rendono un luogo decisamente caratteristico. Questi locali sono forse meno curati di quanto si è soliti vedere, ma spesso anche più alla mano, e sono il posto giusto per brindare con gli altri avventori con un bel 'kanpai!'.

Suggerimenti

  • Se si è in tanti, tenere conto che spesso le 'izakaya' sono piccole
  • Alcuni locali fanno pagare il coperto, che spesso include un piccolo antipasto
  • Nelle 'izakaya' si possono provare tante specialità diverse: le porzioni sono piccole

Dove andare

I migliori 'yokocho' sono di solito vicino alle stazioni ferroviarie delle zone con uffici, dove lavora molta gente, e sono un luogo di relax e di ritrovo dopo il lavoro. Tra le aree più popolari, Shinjuku e Shibuya, Ebisu a sud e Shimbashi a est.

Scegliere il posto giusto

Nei vicoli 'yokocho' ci sono per lo più 'izakaya', locali popolari e alla mano dove si beve e si mangia a volontà scegliendo tra specialità di cucina casalinga e di stagione senza spendere molto. In questo senso, gli 'yokocho' non sono consigliati a chi ha in mente una cena raffinata o lussuosa.

Le 'izakaya' si riconoscono dalle lanterne rosse o bianche appese fuori dalla porta e dall'insegna con il nome del locale scritto di solito a mano. In genere, all'ingresso è appesa una tenda ('noren') e l'interno è poco spazioso, tanto da ospitare una decina di persone. Spesso i posti a sedere sono solo al banco o... non ci sono affatto: bere in piedi nei bar 'tachinomi' (pron. tacinomi) è piuttosto frequente.

Da sapere

Una volta seduti, si riceve una salvietta umida per le mani ('oshibori'), che può essere fredda o calda. Molto probabilmente arriverà anche un piccolo antipasto ('otoshi') che fa parte del coperto. A questo punto si comincia ordinando da bere, eventualmente dopo avere chiesto espressamente il menu perché spesso piatti e bevande disponibili sono indicati da scritte appese ai muri; raramente il menu sarà in inglese, specialmente nei vicoli poco frequentati dai turisti. Nelle 'izakaya' non si servono cocktail, ma ci sono birra alla spina, sakè, 'shochu' (pron. sciociu), simile a grappa di patate dolci, orzo o riso, più forte del sakè, e poi 'chuhai' (pron. ciuhai), cioè 'shochu' aromatizzato in vari gusti, e 'sour'.

Nelle 'izakaya', le porzioni sono piuttosto piccole e perciò si possono ordinare tanti piatti diversi senza il rischio di non riuscire a finirli, né di finire i soldi. In genere si comincia con il sashimi e poi si passa a carne arrosto, pesce e verdure di stagione.

Le 'izakaya' sono un ritrovo serale e perciò di giorno sono chiuse. I locali restano aperti più o meno fino a mezzanotte e l'ultima ordinazione va fatta mezz'ora o un'ora prima della chiusura. Il conto si paga al registratore di cassa, che in genere è vicino alla porta di ingresso, ricordando che in Giappone non si usa lasciare mance. Una volta fuori, un'altra cosa da tenere a mente è che bere e fumare all'aperto è spesso vietato.

I migliori 'yokocho' a Tokyo

A Shinjuku, nei sette vicoli di Golden Gai ci sono più di duecentosettanta locali tra bar e posti in cui mangiare. Popolari sia tra i residenti che tra i turisti, la scelta è molto ampia, dalle piccole e raffinate enoteche ai locali per clienti più esigenti.

A Shibuya, Nonbei Yokocho (il "vicolo dei beoni") risale agli anni Cinquanta. A destra della stazione, Nonbei Yokocho è facile da raggiungere e famoso per gli spiedini di pollo ('yakitori'), ma ci sono anche tanti tipi di 'izakaya' e bar, alcuni così poco spaziosi da poter accogliere solo quattro o cinque persone insieme.

A Ebisu, Ebisu Yokocho propone un'ampia scelta di ottimi piatti ed è percio uno dei migliori vicoli per chi ama mangiare bene anche tardi, dopo una serata di divertimento: quasi tutti i locali restano aperti tutta la notte.

HOME > Storia & consigli > Guida ai vicoli dove mangiare e bere