I miei Preferiti

La mia guida di Tokyo

Hai trovato qualcosa di interessante? Fai clic sul cuore nell'articolo per aggiungere una pagina di questo sito ai Preferiti.

Inizio del testo principale.

Updated: December 2, 2019

Primavera (marzo-maggio)

In generale, la primavera è un ottimo periodo per viaggiare. All'inizio primavera fa ancora piuttosto freddo, perciò è meglio portarsi un cappotto o una giacca di pile, ma verso maggio comincia a spuntare il verde e fa abbastanza caldo da stare in maniche corte. Le temperature diminuiscono la sera e la mattina, ma durante il giorno il clima è ideale per stare all'aperto. Sebbene le temperature scendano al mattino e alla sera, il tempo soleggiato e fresco della giornata è perfetto per le attività all'aperto, e ciò rende la primavera un'ottima stagione per uscire ad esplorare la città. Assicurati di vestirti a strati in modo da poter stare fresco quando è caldo e c’è il sole e tenerti caldo quando fa freddo!

Estate (giugno-agosto)

Il periodo da giugno a luglio è di solito piovoso e umido a causa della stagione delle piogge, anche se si tratta più di pioggia ininterrotta che di acquazzoni di tipo monsonico. Una giacca impermeabile potrebbe essere una buona idea, ma non troppo pesante: la fitta umidità unita al calore potrebbe risultare opprimente. Se hai in programma di fare delle camminate durante la stagione delle piogge, e magari anche di fare delle escursioni o campeggiare nell'area di Okutama nell’estremo ovest di Tokyo, portarti dietro delle le scarpe impermeabili potrebbe essere una buona idea. E ovviamente anche un ombrello. Tieni conto che i convenience store vendono ombrelli a prezzi accessibili.

Finito il periodo piovoso comincia l'estate, molto calda e umida. Le temperature possono superare i 35 gradi (per cui è importante bere molto e riposare a sufficienza) e non scendere sotto i 25 gradi neanche dopo il tramonto, con notti decisamente afose. Molti giapponesi portano con sé un ventaglio per alleviare il calore o un parasole per proteggersi dai raggi solari - entrambe tecniche efficaci! Un'altra osservazione sull'abbigliamento: l'estate è la stagione dei vestiti comodi e leggeri e a Tokyo vedrai sfoggiare ogni tipo di moda sotto il sole, ma se non vuoi dare nell’occhio evita di abiti troppo casual o scollati. Potresti sembrare fuori posto indossando top scollati, canottiere larghe, pantaloni da yoga o gambali senza niente sopra, pantaloncini corti larghi e infradito o sandali in plastica.

Sopravvivere al calore

L'importanza di stare freschi non potrà mai essere ribadita abbastanza. Il colpo di calore e l'esaurimento da calore sono rischi reali. Bevi molta acqua e vai all’ombra o fai subito una pausa se ti senti la febbre o ti gira la testa. Consulta questo sito per maggiori dettagli.

Autunno (settembre-novembre)

Le temperature oltre i 30 gradi possono continuare fino a settembre, periodo in cui arrivano i tifoni che possono impedire di viaggiare o di seguire eventi all'aperto. Caldo e umidità, però, diminuiscono gradatamente fino a lasciare il posto a un piacevole autunno secco. Verso ottobre, nella zona di Okutama e poi in tutta Tokyo le foglie cominciano a cambiare colore da verde a giallo, arancione e rosso. Quando si decide di trascorrere una giornata all'aperto, è meglio tenere in considerazione le condizioni meteorologiche in tempo reale consultando il sito Tokyo Amesh. Come in primavera, il trucco è vestirsi a strati. In certi giorni a inizio novembre potresti persino sentirti a tuo agio con una maglietta, ma ci sono buone probabilità che tu abbia bisogno di un maglione e di una giacca.

Inverno (dicembre-febbraio)

Le condizioni meteorologiche tipiche dell'autunno si protraggono fino a quasi tutto dicembre per poi lasciare il posto al freddo intenso di gennaio. La temperatura scende raramente sotto lo zero, tendendo a rimanere tra 1 e 10 gradi. Le ore di luce sono brevi, con il sole che tramonta intorno alle 16:30, e ci sono molte probabilità, se non la certezza, che nevichi. Se vai a Tokyo a gennaio o febbraio, metti in valigia alcuni maglioni, un cappotto (magari un cappotto di lana o un piumino leggero) e accessori come guanti, sciarpe e un cappello invernale. Probabilmente non sarà necessario un abbigliamento invernale più pesante, a meno che tu non abbia intenzione di trascorrere molto tempo all'aperto in una zona rurale come Okutama/Tokyo ovest. Per chi cerca il caldo in inverno ci sono le isole Ogasawara che, pur facendo parte di Tokyo, non vedono mai scendere la temperatura sotto i 15 gradi. (Ciò significa che, per quasi tutto l’anno, nelle Ogasawara ti basterà una maglietta con le maniche corte o al massimo una giacca leggera.)

Temperatura e precipitazioni durante l'anno

Temperature e precipitazioni annuali nell'area di Tama

L’area di Tama, nel lato ovest di Tokyo, è un po’ più fresca del centro della città. Durante il mese di agosto, il mese più caldo in Giappone, la temperatura massima è mediamente di 32 °C. Gennaio è il mese più freddo, con una temperatura massima media di 10 °C. Le piogge sono frequenti come nelle altre aree di Tokyo, con precipitazioni anche durante il mesi più secco.

Temperature e precipitazioni annuali nelle isole Izu/Ogasawara

Le isole Izu si estendono a sud di Tokyo, con un clima che si fa più caldo man mano che si scende in latitudine. Le temperature massime medie di Izu Oshima, l'isola più vicina a Tokyo, sono di 30 °C ad agosto e 12 °C a gennaio. Hachijojima, che si trova più a sud, ha una massima media di 31 °C ad agosto e 13 °C a gennaio. C'è pioggia tutto l'anno, ma giugno, settembre e ottobre sono i mesi più piovosi.

Le isole Ogasawara sono ancora più a sud. Il loro clima è costantemente caldo, con temperature massime medie di 30 °C ad agosto e 22 °C a febbraio. Tuttavia, i forti venti tra gennaio e marzo rendono una giacca indispensabile in quel periodo. Ci sono meno precipitazioni rispetto alla terraferma, anche se ci sono giorni di pioggia in ogni mese dell'anno. Le isole sono talvolta colpite dai tifoni.