I miei Preferiti

La mia guida di Tokyo

Hai trovato qualcosa di interessante? Fai clic sul cuore nell'articolo per aggiungere una pagina di questo sito ai Preferiti.

Inizio del testo principale.

Updated: November 4, 2021

Momenti zen sulle rive dei laghi di Tokyo

Tokyo è una città famosa per i suoi fiumi, ma anche i suoi laghi e laghetti sono una meta da non perdere: oltre a essere ricchi di storia e cultura, sono anche un bellissimo spettacolo naturale. Nel corso dei secoli, gli abitanti di Tokyo hanno passeggiato lungo le sponde e trascorso ore di tranquillità in barca sulle acque sia in città che nelle zone montuose vicine. Qui presentiamo quattro tra i più bei laghi e laghetti di Tokyo, dove rilassare mente e corpo.

Suggerimenti

  • I periodi migliori: in primavera con i ciliegi in fiore e in autunno con le foglie colorate; l’estate è la stagione dei fiori di loto.
  • I percorsi consigliati in loco, portandosi il necessario per un picnic.
  • Se possibile, evitare i fine settimana e i giorni festivi, di solito affollati.
  • Rispettare le regole di sicurezza in acqua, specialmente se si è con bambini piccoli.

In viaggio tra i fiori di loto sul laghetto Shinobazu

Questo tesoro naturale tutto da esplorare, in primavera si riempie di fiori di ciliegio bianchi e in estate di fiori di loto rosa e ninfee color giada. Il laghetto Shinobazu si trova nella parte sud del parco di Ueno, a pochi minuti a piedi dalla stazione Ueno, e rappresenta il delicato equilibrio tra natura e cultura da sempre celebrato nelle stampe ukiyo-e e in altre opere d’arte. Nel laghetto ci sono carpe, tartarughe e uccelli acquatici come anatre, cormorani e tuffetti. Con una circonferenza di circa 2 chilometri, il laghetto si divide in tre zone: quella dei loti, per i fiori di loto che lo ricoprono; quella dei cormorani, oasi per la fauna acquatica poco distante dallo zoo di Ueno, e la zona delle barchette, dove noleggiare pedalò o barchette a remi. Nel centro si trova l’isola Benten-jima, con il tempio Benten-do dedicato alla dea buddista-shintoista Benzaiten. L’isola si raggiunge a piedi percorrendo un sentiero rialzato costeggiato da ciliegi che si estende dal lato nord-ovest a quello sud-est del laghetto. Con la spettacolare flora e fauna e l’architettura tradizionale dei templi, il laghetto Shinobazu è una delizia per gli occhi e lo spirito.

Laghetto Shinobazu
Parco di Ueno, Taito-ku, Tokyo
5 minuti a piedi dall’uscita Shinobazu della stazione Ueno (linee JR Yamanote, Keihin Tohoku, Joban, Tohoku, Takasaki; Tokyo Metro Ginza e Hibiya)

 

La serenità della montagna da scoprire a Okutama

Lontano dalla confusione cittadina c’è il lago Okutama, un rifugio nella natura su acque color smeraldo in mezzo alle montagne. Il lago Okutama si trova nella zona più occidentale di Tokyo ed è raggiungibile in treno (in circa 90 minuti da Shinjuku) e poi in pullman (20 minuti dalla stazione Okutama). Il lago fu creato nel 1957, quando sul fiume Tama fu costruita la diga di Ogouchi, alta 149 metri e larga 353. Il risultato è non solo la più grande riserva d’acqua potabile del Giappone, ma anche un panorama rilassante su uno spettacolare sfondo naturale particolarmente popolare in primavera, quando fioriscono i ciliegi, e in autunno, quando le foglie degli aceri colorano il paesaggio di rosso e arancione.
Il lago Okutama è ideale per passeggiate ed escursioni: dai due ponti galleggianti lunghi più di 200 metri si gode la vista della diga Ogouchi e delle montagne a nord e sud. Per chi desiderare esplorare di più ci sono sentieri fino al monte Kumotori (2.017 metri, il più alto di Tokyo) e al monte Mito (1.531 metri), rispettivamente sul lato nord e sud del lago. Infine, per riposare i muscoli ci sono le terme Moegi-no-Yu, a 10 minuti dalla stazione Okutama.

Lago Okutama
Zona Nishitama, Tokyo
20 minuti in pullman dalla stazione Okutama (linea JR Ome)

 

Momenti zen al laghetto Senzoku

Atmosfera zen in questo laghetto reso famoso dal monaco buddista Nichiren Shonin, che qui si bagnò i piedi mentre era in cammino verso il tempio Ikegami Honmonji; da questo episodio il laghetto fu chiamato Senzoku, che significa “lavaggio dei piedi”. Il laghetto, alimentato da acque sotterranee, è di colore verdastro ed è noto sia per essere un’oasi tranquilla nel centro di Tokyo, sia come luogo spiritualmente energetico. Dalla parte opposta rispetto alla stazione Senzokuike della linea Tokyu Ikegami, il laghetto Senzoku ha un sentiero lungo circa 1,5 chilometri, ideale per piacevoli passeggiate. Lungo la riva ovest e nord si trovano dei piccoli santuari shintoisti, portali torii e graziosi ponti arcuati. Sulla sponda nord c’è una piccola isola con un tempio colorato dedicato alla dea buddista-shintoista Benzaiten. Nel parco Senzokuike, nella zona nord-est del laghetto, ci sono ciliegi che in primavera diventano un magnifico sfondo in questo angolo di pace.

Laghetto Senzoku
Minamisenzoku, Ota-ku, Tokyo
1 minuto a piedi dalla stazione Senzoku-ike (linea Tokyu Ikegami)

 

Laghetto Inokashira, direttamente alla fonte

Rilassarsi nel fresco primaverile sotto i ciliegi in fiore del laghetto Inokashira, le cui acque affluiscono nel fiume Kanda, uno dei più grandi di Tokyo e che attraversa la città fino al fiume Sumida, circa 25 chilometri più a ovest. Si dice che sia stato Iemitsu, terzo shogun Tokugawa, a battezzare il laghetto, il cui nome significa “sorgente d’acqua” con riferimento al canale di Kanda che forniva acqua a Edo, l’antica Tokyo. Facilmente accessibile dalle stazioni Inokashira-koen e Kichijoji, il laghetto si snoda attraverso il parco Inokashira, un rigoglioso spazio verde diviso in una zona bassa intorno al laghetto, con circa 200 ciliegi, e una zona alta, con al centro il boschetto Gotenyama con querce e altri alberi. Tra le cose da fare a Inokashira, oltre a picnic e gite in barca sul lago, poco distante ci sono lo zoo di Inokashira e il museo Ghibli (con ingresso solo su prenotazione), mete popolari tutto l’anno. Per chi ama il birdwatching, in autunno e inverno ci sono codoni, anatre morette e germani reali, mentre germani dal becco macchiato e anatre mandarine popolano il parco tutto l’anno. È un luogo rilassante in grado di soddisfare tutti.

Laghetto Inokashira
Parco Inokashira, Gotenyama, Musashino, Tokyo
2 minuti a piedi dalla stazione Inokashira-koen (linea Keio Inokashira)
5 minuti a piedi dall’uscita sud (Park Exit) della stazione Kichijoji (linee JR Chuo, Sobu)

Guide sul Lungomare